Ripartire insieme: le misure ECLISSE

Ripartire insieme: le nostre proposte per i partner

Grazie ai provvedimenti varati dal Governo per far fronte all’emergenza Coronavirus uniti alle iniziative in ECLISSE nei confronti di clienti e fornitori ci sono tutte le condizioni per stimolare la ripresa.

12 Maggio 2020
Autore:

I provvedimenti varati dal Governo per far fronte all’emergenza Coronavirus e le iniziative in ECLISSE nei confronti di clienti e fornitori. Perché secondo Fabrizio Zaccaron ci sono tutte le condizioni per stimolare la ripresa.

Fabrizio Zaccaron - ECLISSE

Non dimentichiamoci che l’edilizia è un settore fondamentale per l’economia italiana

“Dopo un mese e mezzo di stop forzato, oggi siamo carichi come non mai per affrontare questo nuovo mercato.

E, secondo me, siamo più forti e abbiamo più esperienza di prima, perché in questo mese e mezzo siamo riusciti a riflettere sugli sprechi, siamo riusciti a riflettere su come sarebbe stata la ripartenza, siamo tecnologicamente un po’ più bravi e, di conseguenza, aggiungiamo un qualcosa a ciò di cui eravamo già in possesso”.

Inizia così l’intervista a Fabrizio Zaccaron, Direttore Commerciale ECLISSE Italia.

ECLISSE guarda al futuro e lo fa con ottimismo. L’edilizia rimane infatti settore di riferimento dell’economia italiana e potrebbe essere proprio questo il motore della ripartenza. Ci sono incentivi da parte dello Stato e c’è un patrimonio edilizio immenso da ristrutturare. “Siamo italiani, popolo difficile da sconfiggere, e ci sono tutte le condizioni per vedere un futuro, nel medio periodo, positivo” ha aggiunto Fabrizio Zaccaron.

Cosa sta facendo ECLISSE nel concreto per agevolare fornitori e clienti?

La sfida nel breve periodo sarò tutelare la liquidità aziendale. L’azienda ha responsabilmente deciso di mantenere fede ai propri impegni, senza dilazionare le attuali scadenze di pagamento, pagando i propri fornitori nei termini previsti dai contratti commerciali.

Dall’altro lato, per riconoscere l’impegno dei clienti in grado di rispettare le scadenze dal 30 aprile al 15 giugno, ECLISSE riconoscerà un bonus speciale, che consisterà nella fornitura di merce aggiuntiva per un valore pari al 3% dell’importo saldato a partire dal mese di luglio. Un’iniziativa che ha già suscitato molto interesse presso i partner rivenditori. Nonostante le comprensibili difficoltà, c’è tanta voglia di rimboccarsi le mani e darsi da fare.

Il valore della relazione con la rivendita: fiducia e rispetto diventeranno fattori chiave

Se è vero che le crisi determinano una selezione degli operatori della filiera, è altrettanto vero che da queste nascono sempre nuove opportunità. ECLISSE è fermamente convinta che mai come in questo periodo saranno fondamentali il valore della relazione, il rispetto, l’etica e la fiducia. ECLISSE mantiene ancora oggi le sue promesse delle origini e identifica tuttora nel rivenditore il suo unico canale di vendita. L’obiettivo è quello di unire le forze e le competenze, comunicare apertamente, condividere i valori, coinvolgere i partner per trovare nuove idee, senza tralasciare nessuna opzione.

“ECLISSE si contraddistingue per la sua capacità di innovare e Vedere Oltre, abbiamo superato la crisi del 2009, supereremo anche questo momento” ha concluso Zaccaron. Non mancheranno novità interessanti per l’installatore e di prodotto. È di pochi giorni fa la notizia della vincita del premio Red Dot per ECLISSE 40 Collection, l’esclusivo telaio che conferisce alla porta una particolare strombatura a 40 gradi. 

L’intervista integrale rilasciata a Commercio Edile

Immagine di copertina: William Topa Unsplash

Leggi anche Coniugare lavoro, sicurezza e ripresa economica